Verdetto

Tribunale arbitrale libero di Kininigen

Giudizio finale Misure Corona/Covid ecc.

Il 26 maggio 2021, alle ore 13.15, il Tribunale Arbitrale Libero di Kininigen ha ascoltato una domanda di pronunciamento sulla legalità delle misure attualmente applicate in relazione a Corona/Covid 19/ SARS/ COV2. Questa domanda è stata presentata da tre esseri viventi, spiritualmente morali e razionali, come sovrani di Kininigen. A questo si sono aggiunti altri individui che si percepiscono come esseri viventi, spiritualmente morali e di ragione, come co-accusati.

Procuratori:

Tre esseri viventi, spiritualmente morali razionali, sovrani di kininigen e ulteriori individui che si percepiscono come esseri viventi, spiritualmente morali razionali, come co-accusati.

Rispondente:

Tutti i responsabili delle organizzazioni come il governo dei paesi e dei territori, le organizzazioni non governative dei paesi e dei territori, tutti gli individui e gli esseri responsabili dell'attuazione dei piani di una pandemia creata di modificazione genetica attraverso la vaccinazione per controllare tutti i territori e gli esseri, così come tutte le aziende e i costrutti che perseguono spietatamente l'obiettivo della massimizzazione del profitto a spese e a danno dell'essere vivente, e tutti i loro agenti e agenzie per l'attuazione di questi ordini.

Accuse:

1. determinare se le misure prese in relazione alla malattia designata come pandemia globale, chiamata Covid/Corona/SARS/COV2 o future malattie pandemiche, violano i nostri diritti inalienabili come esseri viventi, spirituali, morali e razionali.
2. determinare in che misura gli statuti per le persone e i servi della gleba sono validi anche per noi, esseri viventi, spiritualmente morali e di ragione, e sono applicabili a noi.
3. determinare la misura in cui gli interventi dannosi e sperimentali sul e nel corpo sono ammissibili, argomentando a beneficio del pubblico generale/ collettivo.
4. Determinare fino a che punto la manipolazione genetica degli esseri e degli organismi su questa terra sia ammissibile senza la conoscenza pubblica delle conseguenze e in generale.
Accusiamo, in nome e nel senso di tutti gli esseri viventi, tutti i responsabili del sistema operativo, di cospirazione contro gli esseri di questa Terra e del crimine contro tutti gli esseri viventi, sotto la formazione di associazione criminale e la preparazione di una cospirazione per la realizzazione dell'Agenda 2021/2030 e Il Grande Reset, per l'installazione di un nuovo sistema per prendere il controllo della Terra.

Der 34 pagine Richiesta a Dichiarazione, era su L'istanza è stata presentata l'undicesimo giorno del quinto mese dell'anno duemila e ventuno ed è stata accolta sette giorni dopo; è stata accettata in tutti gli aspetti e ammessa come prova.

Verdetto:

Il Tribunale Arbitrale Libero di Kininigen, in libera adesione all'Accordo di New York del 10 giugno 1958, costituito da sette giudici liberi e indipendenti vincolati dai più alti valori e principi morali, caratteriali ed etici, determinerà come segue, come collegio costituito, e renderà la seguente sentenza definitiva:

Tutte le misure imposte in relazione a Corona/Covid/SARS/COV2, come i test, le maschere, le regole di distanza, le restrizioni di uscita e di contatto e simili, interferiscono con i diritti inalienabili degli esseri viventi, spiritualmente morali e razionali e sono quindi del tutto inammissibili e devono essere fermati.

Dopo più approfondito Esaminando i documenti e le prove presentate, la corte ha trovato che Le ordinanze, gli statuti, i requisiti e le leggi emessi e applicati dagli Imputati riguardo alle misure Corona/Covid/SARS/pandemiche.COV2 sproporzionato sono e i diritti inalienabili e la dignità degli esseri viventi, spiritualmente morali, di ragione, nel linguaggio comune come il [Diritti umani] conosciuto, in molti modi restrittivo e sono dolorose. Il Requisiti per indossare maschere, test obbligatori, restrizioni alla libertà di movimento e di vaccinazione, sono illegale e sono nella loro interezza da regolare. Ingresso e accesso a pubblico località e istituzioni, solo dopo l'adempimento di sopra condizioni, è completamente inammissibile.

I diritti inalienabiliQuesti sono gli esseri razionali di ogni essere vivente e spiritualmente morale, a prescindere dall'età, come base non negoziabile e inamovibile questa esistenza datoit dirittinon importa qualer lo status è stato imposto a questo essere dall'esterno o che Stato dil suo inne ha. Attacchi o aggressioni di qualsiasi tipo, ai diritti sanciti e sanciti diritti inalienabili o le sue restrizioni, sono senza indugio Da regolare.

Preso, anturned e fatto Misure o Le ferite devono essere guarite, undo e riportarlo al suo precedente stato di salute. An Corpo e l'anima Gli interventi effettuati da esseri viventi, spiritualmente morali e razionali, devono essere resi buoni nella guarigione, e le tecnologie impiegate sono completi per rimuovere/disattivare.

I diritti al, raccolti attraverso i testn Il DNA/DNA/la firma energetica rimangono invariati e interamente con l'essere vivente da cui sono stati presi. Il Il DNA/DNA/la firma energetica, non può essere brevettato, utilizzato per scopi commerciali, consumato, usato, alterato o manipolato a qualsiasi livello.

I diritti inalienabili e gli esseri viventi, spiritualmente morali, della ragione sono in qualsiasi momento, interamente e senza eccezione da aggressioni e ferite. sProteggere. L'autoprotezione dei sovrani o la protezione di terzi delle persone protette, è permessa e anche il dovere morale degli esseri razionali.

Un intervento o aggressione nel inalienabile Diritti, è solo per la proprietà o cose, ma mai con esseri viventi, spiritualmente morali e razionali. Nella misura in cui l'essere vivente, spiritualmente morale della ragione, non ha totalmente rivelatoit Vertrag, con tutte le hisi tira fuori dalle seguenti conseguenze, di volontà libera e non manipolata e mente chiara fuori firmato hat e ha messo da parte consapevolmente questi diritti inalienabili, i diritti inalienabili che gli spettano non possono essere limitati. Perché solo allora, questi interventi fatti da 2) legale possibile.

Di diritti inalienabili e der libero arbitrio, è da rispettare nella sua interezza e in ogni momento, purché non sia contro nessuno. aIl reato è diretto a danno di un altro per violare i diritti inalienabili di quest'ultimo. Il Unterruzione o sospensione dei diritti inalienabili, la libertà, Dignità, salute e del libero arbitrio sono non sono soggetti al contratto collettivo o generalenprobabilmente sotto a ordnit.

Eo fingere la volontarietà, trattenendo la conoscenza o diffondendo menzogne o manipolando la volontà di fare qualcosa, creando paura e/o minacce, che non sarebbe mai successo su una vera volontarietà, basata su fatti aperti e chiari e sulla verità, è frode e totalmente inammissibile.

Il discernimento morale che è una parte indispensabile del mnatura umana e che ogni essere razionale può comprendere. come parte di lui possedere porta con sé anche la responsabilità e il dovere di usare questa capacità di discernimento. Questa responsabilità come parte fondamentale dell'[umano]non può essere scartato o spostato. Così, la partecipazione o la giustificazione dell'ingiustizia non può essere relativizzata, scusata o spiegata dall'aver seguito istruzioni o ordini. Chi infrange i diritti inalienabili o commette attivamente o passivamente un'ingiustizia supportaè in parte da biasimare.

Motivi della decisione:

Ogni essere vivente e spiritualmente morale di ragione vale quanto l'altro, nella misura in cuinessun esserehail diritto,l'altroperrestringere o condurreinrestrizione mediante minaccia, coercizione o costrizione. Nella misura in cui l'essere morale spirituale è equiparato a una persona e si afferma "che è lo stesso", non solo i diritti inalienabili sono violati, ma anche la discriminazione ha luogo. Esso èquirealizzatoin tutta chiarezza e distinzione, daßessere morale spirituale di ragione NON è una persona e non soddisfa nemmeno le caratteristiche di una persona, non importa se con o senza nome e se questo è registrato o no.

Per lavalidità e l'applicabilità di statuti, leggine ordinanze, per gli esseri spirituali morali razionali,devono essere soddisfatti i seguenticriteri:

a) L'esistenza di un contratto validoche permette la partecipazione al rapporto giuridicodella persona. Tracciabilità della costituzione delrapporto contrattuales. È ovvio che in moltissimi casi esistono contratti annessi nascosti che non vengono né divulgati né menzionati. In questi casi, non vi è alcun obbligo contrattuale fin dall'iniziohperchéa causa del vantaggio conoscitivo di una parte,l'altragià alla conclusione del contrattodi essere fortemente svantaggiata. Si applicano le massime legali "La frode distrugge ogni transazione e tutti i contratti", "Nessuna azione nasce dalla frode" e "È frode nascondere la frode".

b) Se viene presentato un contratto, la parte richiedente deve allo stesso tempo fornire prove chiare su chi è il proprietario, il possessore e il titolare dei nomi sul contratto. Il titolare del nome su un contratto è obbligato a produrre un'autorizzazione a firmare contratti. Se questo non viene fatto, non c'è nessun obbligo.

c) Una semplice presunzione di qualsiasi relazione contrattuale non è sufficiente, perché la presunzione è un'imputazione che deve essere provata e chiaramente motivata dalla parte presunta.

In una mente chiara, fatta nella piena consapevolezzadelsuo essere e della rivelazione di tutti i fatti e nella proprietà del proprio nome, "Pacta sunt servanda" si applica.

d) Gli statuti, le ordinanze e le leggi non si applicano a un sovrano che si è dato un nome proprio e ha scartato la proprietà del nome precedente e ha dimostrato di aver rescisso tutti i contratti.

Il libero arbitrio va rispettato.

Bisogna astenersi da misure come l'uso di maschere, chiamate copri bocca e naso, la costrizione a fare test di qualsiasi tipo (PCR, sputo, lecca-lecca, naso, ecc.). I diritti inalienabili degli esseri viventi spirituali e morali razionali sono immutabili e non negoziabili, poiché sono, secondo le leggi cosmiche, derivati dalla Fonte Suprema di Tutto l'Essere.

sono dati e appartengono a tutti. I diritti inalienabili sono universali, non possono essere limitati o tolti. Non sono subordinati alle società, al collettivo, alla "comunità o generalità", ma sono eternamente validi e la pietra angolare dell'esistenza assoluta dell'essere vivente, spiritualmente morale della ragione [l'uomo].

Né la violazione dell'integrità corporea (colloquialmente nota come integrità corporea), tramite test PCR, test del bastoncino nasale, test del lecca-lecca o test dello sputo, né la restrizione della libera respirazione tramite costrizione della maschera (copertura bocca-naso), sia essa di garza, maschera chirurgica, maschera FFP2, autocucita o altro è accettabile a meno che sia basata sulla completa volontarietà (basata sulla verità e sulla presentazione di tutti i fatti). Le maschere portano alla riduzione del contenuto di ossigeno, alla ri-respirazione dell'anidride carbonica e alla malattia della muffa dei polmoni dovuta alla ri-respirazione dell'aria umida espirata e influenzano varie funzioni e il metabolismo del corpo.

I danni alla salute del corpo causati dalle sostanze chimiche, estranee e nanotecnologiche contenute nelle maschere e nei test, che vengono inevitabilmente assorbite e integrate nel corpo, sono anche inaccettabili e completamente contrari ai diritti inalienabili. Non è stata inoltre dimostrata l'efficacia di indossare e ridurre il rischio di infezione per gli utilizzatori di maschere, indipendentemente dall'età, fino ad oggi. Per la popolazione normale, non c'è alcun rischio di infezione, né nella sfera pubblica né in quella privata, che possa essere ridotto indossando maschere facciali (o altre misure). Inoltre, il volume polmonare fisiologicamente determinato più piccolo dei [bambini] rappresenta un potenziale di rischio maggiore per loro e deve essere evitato a tutti i costi.

Non c'è nemmeno alcuna prova che il rispetto delle norme sulla distanza possa ridurre il rischio di infezione. Questo vale per le persone di tutte le età, compresi i bambini e gli adolescenti.

Il test RT-qPCR per il rilevamento di un'infezione con il coronavirus SARS-CoV-2 non è uno strumento diagnostico adatto e affidabile per il rilevamento di virus SARS-CoV-2 infettivi (capaci di replicarsi). Inoltre, il risultato puro del test RT-qPCR è solo un valore di laboratorio che, alla luce dell'aspetto delineato al punto 1.4, non consente alcuna dichiarazione sulla presenza di virus infettivi e può essere utilizzato solo in combinazione con una diagnosi clinica dei sintomi (raccolta da operatori sanitari, in Germania medici). Così, per il test di [persone] asintomatiche sulla base di un tampone nasofaringeo, come viene fatto acriticamente in gran numero e prevalentemente da impiegati non medici SENZA (qui è decisivo: contrariamente a quanto richiesto dall'OMS!) prendere anamnesi e sintomi dalle persone testate, la RT-qPCR usata non è adatta a rilevare un'infezione da SARS-CoV-2.

I test rapidi dell'antigene utilizzati per i test di massa non possono fornire alcuna informazione sull'infettività, poiché possono rilevare solo componenti proteiche senza un collegamento con un virus intatto e replicabile. Per permettere una stima dell'infettività delle persone testate, il rispettivo test positivo (simile alla RT-qPCR) dovrebbe essere confrontato individualmente con una coltivabilità dei virus dal campione di test, il che è impossibile nelle condizioni di test estremamente variabili e non verificabili. La bassa specificità dei test si traduce in un alto tasso di risultati falsi positivi, che portano a inutili conseguenze personali (quarantena) e sociali (ad esempio, scuole chiuse, "rapporti di epidemia") fino a quando si rivelano essere falsi allarmi.

La violazione dell'integrità corporale, attraverso una pressione diretta e/o indiretta o coercizione a vaccinare, come altrimenti negare l'accesso a determinate attività o servizi, la frequenza scolastica, la frequentazione di luoghi e istituzioni, l'occupazione, non è ammissibile in nessun caso.

La violazione della libertà nei diritti inalienabili, attraverso la limitazione dell'autodeterminazione, la libertà di movimento, la libertà di riunione, la libera scelta della residenza, la discriminazione e lo svantaggio, la coercizione e le minacce, se la rinuncia all'integrità corporea attraverso le misure imposte non viene rispettata, così come la negazione dello stare insieme attraverso condizioni come la quarantena e le restrizioni di visita e l'isolamento di esseri in ospedali, case di riposo e istituzioni simili sono completamente inammissibili.

La violazione e l'infrazione del diritto di libertà informativa e di autodeterminazione, forzando la presentazione dei dati individuali del DNA e del DNA in una banca dati, l'uso e la valutazione e l'immagazzinamento degli stessi in una banca dati mondiale con o senza successiva valutazione, uso, elaborazione, brevettazione in tutto o in parte, senza la volontà pienamente libera ed espressa, dopo la piena rivelazione e comunicazione di tutti i fatti al proprietario di tale DNA/DNA, preso dal test PCR o altrimenti, è la violazione dei relativi diritti di proprietà e potere di disposizione degli stessi. La completa proprietà e il potere di disporre della propria firma DNA/DNA/energetica, di tutti i livelli e tipi, è completamente e interamente conferita al proprietario e possessore.

La sospensione e l'abrogazione dell'inviolabilità del domicilio/appartamento da parte degli statuti, la violazione del diritto alla protezione, dalla coercizione e dagli attacchi al corpo e alla proprietà, delle cosiddette forze dell'ordine e l'imposizione a istituzioni come scuole, asili, club, case, negozi, distributori di benzina, ecc. di agire come agenti degli statuti è inammissibile.

La violazione del diritto inalienabile di maternità e paternità e del libero potere decisionale sulla prole è assolutamente inammissibile. Il diritto alla protezione della prole dai danni fisici e psicologici alla salute e la salvaguardia e la garanzia di uno sviluppo sano da parte della madre e del padre sono non negoziabili e un diritto inalienabile di ogni essere vivente.

La coercizione di madre e padre a soddisfare i requisiti di legge, sulla propria prole attraverso il mascheramento obbligatorio e il test, l'isolamento dagli altri e, nel caso di un risultato "positivo" del test, anche l'isolamento all'interno della famiglia e infine la coercizione a vaccinarli, come altrimenti l'esclusione da asili, scuole, università, club, ecc minaccia come conseguenza, non è ammissibile attuare ed eseguire in qualsiasi circostanza.

Il diritto alla salute è un diritto inalienabile e solo la possibilità di danni alla salute attraverso l'uso di vaccini sperimentali, modificati e che alterano i geni (mRNA) o vaccini generali, alcuni dei quali contengono mercurio, alluminio, formaldeide/formalina, beta-propiolattoni, bromuri di esadeciltrimetilammonio, ecc..., cellule fetali umane abortite, componenti geneticamente modificati, la proteina spike sperimentale che può colpire anche persone non vaccinate, componenti e tecnologie per colpire il corpo di componenti e tecnologie sconosciute al grande pubblico in esso contenute, è inaccettabile e deve essere fermata.

L'acido ribonucleico messaggero (mRNA), è una sostanza medicalmente attiva progettata per stimolare la cellula umana a diventare essa stessa un agente di malattia. È impacchettato in un involucro di grasso che viene portato (nel tessuto muscolare umano) in una cellula. È una sostanza attiva dal punto di vista medico, un agente medico, ma non un farmaco, poiché soddisfa la definizione di agente come definito dal Centre for Drug Discovery and Radiological Health (CDRH). Non è un vivente, non è un sistema biologico, ma una tecnologia fisica - che appare solo sotto forma di un pacchetto molecolare progettato per stimolare la cellula umana a diventare essa stessa un agente di malattia. È stato esplicitamente dichiarato dal produttore che il filamento di mRNA che entra nella cellula non impedisce la trasmissione, ma è destinato al "trattamento". Quindi non è nemmeno un vaccino. Ma un nome sbagliato per una sostanza chimica tossica.

Il successivo rilascio dei componenti attraverso il respiro, il sudore o le escrezioni degli inoculati rappresenta un pericolo inestimabile per tutto l'ambiente, l'intero ecosistema della natura e tutti gli esseri che vi abitano. L'uso di questa tecnologia rappresenta un enorme e grave esperimento in natura che deve essere fermato immediatamente, poiché minaccia l'integrità fisica di tutti gli esseri e dell'intero pianeta.

L'integrità corporea e la salute sono un diritto inalienabile di tutti gli esseri viventi, spiritualmente morali e razionali e non possono essere sospesi, limitati o ridotti per scopi di massimizzazione del profitto, manipolazione, uso per interessi propri o della comunità, interessi di natura economica.

La giustizia, la dignità e il libero sviluppo è un diritto inalienabile e viene violato dalla pressione indiretta e diretta o dalla coercizione a vaccinarsi, fare test o indossare coperture per bocca e naso. La violazione del diritto alla parità di trattamento e l'uso della punizione per costringere una condotta contraria ai valori, ai principi, alle credenze e ai diritti dell'essere vivente, spiritualmente morale della ragione, non è ammissibile. Non è ammissibile la violazione del diritto alla verità, la divulgazione di tutti i fatti e i retroscena sull'azione, le conseguenze, l'obiettivo e le misure applicate. Minacce di punizione e di conseguenze negative per l'individuo, coercizione, ricatto, minacce di esclusione da asili, scuole, club, qualsiasi istituzione educativa, posti di lavoro, in caso di mancato rispetto delle misure coercitive imposte sono completamente inammissibili.

La persecuzione e la punizione di professionisti come insegnanti, medici, infermieri, maestri d'asilo, ecc., che sono particolarmente responsabili della protezione degli individui a loro affidati e che agiscono secondo il loro senso dei valori e degli obblighi morali nei loro confronti, è completamente inammissibile. Qualsiasi esclusione dal lavoro o risoluzione dei contratti di lavoro a causa del rifiuto di prendere le misure Corona/Covid/Sars/COV2 o il rifiuto di vaccinarsi in generale è inammissibile. La discriminazione ha già luogo quando il ragionamento morale mentale è messo sullo stesso piano dell'individuo e mira a privare quest'ultimo di diritti inalienabili e non negoziabili. Qualsiasi discriminazione, svantaggio, persecuzione, coercizione o ricatto contro qualcuno per aver seguito i suoi valori e le sue opinioni e principi morali non è ammissibile. Nessuno può essere sottoposto a interferenze arbitrarie o illegali nel suo corpo, nella sua progenie, nella sua vita privata, nella sua famiglia, nella sua casa e nella sua corrispondenza, o a interferenze illegali nel suo onore e nella sua reputazione. Ogni persona ha diritto alla protezione legale contro tali interferenze o menomazioni.

La manipolazione del libero arbitrio in un atto che l'individuo commette nascondendo la verità e tutti i fatti, e che non avrebbe fatto se tutti i fatti fossero stati pienamente rivelati, è una frode. Creare la paura, minacciare le conseguenze per il mancato rispetto e la cosiddetta formazione dell'opinione attraverso il controllo dell'informazione, è una frode e non è ammissibile. La verità e la divulgazione di tutti i fatti è un diritto inalienabile di tutti gli esseri.

Chi vuole e fa ciò che è bene non teme né la verità né il giudizio.

L'obiettivo, il perseguimento e la realizzazione del "Il Grande Reset/Agenda 2030 e tutti gli scopi simili delle organizzazioni e degli esseri che vi stanno dietro, non corrisponde ai principi del sacro ordine cosmico e a queste leggi, secondo la Fonte Suprema di Tutto l'Essere, e deve essere completamente fermata. Una trasformazione e una ristrutturazione delle strutture della società, della Terra e di tutti gli esseri viventi può avvenire solo sullo sfondo e in segreto, ad esclusione degli esseri viventi, spiritualmente morali e di ragione, poiché essi rifiuterebbero collettivamente il tutto nella sua interezza se l'ordine del giorno e gli obiettivi fossero pienamente rivelati.

Ciò che ha bisogno del segreto teme la verità.

Così, tutto ciò è da interrompere, completamente e totalmente.

Il Tribunale arbitrale libero di Kininigen conferma così il Risoluzione N° 10. del Chincha Alta, del ventuno dicembre duemila e venti della Corte Suprema di Chincha e Pisco Perù:

"Contro il sistema che opera e agisce in tutto il mondo sotto forma di governi e stati, attraverso il potere esecutivo al loro servizio contro il popolo nella violazione e restrizione dei suoi diritti inalienabili e della sua libera volontà da parte dei rappresentanti delle amministrazioni, delle autorità. In relazione alle misure coercitive della Corona SARS COV 19-21, il sistema operativo è stato accusato del crimine contro l'umanità sotto la formazione di un'associazione criminale e la preparazione di un complotto per realizzare l'Agenda 2021 e il Grande Reset per installare un nuovo sistema, accusato il coronavirus è stato creato dalle élite criminali, attraverso l'investitore finanziario George Soros, il co-fondatore di Microsoft Bill Gates e la famiglia multimilionaria Rockefeller che governa il mondo, per "gestire" e "dirigere" attraverso il virus nel "Nuovo Ordine Mondiale".

"la pandemia Covid 19 creata dalle élite criminali che dominano il mondo, che ha paralizzato le attività in quasi tutti i paesi del mondo e la cui comparsa e continuazione nel futuro nessuno avrebbe potuto immaginare. Questo evento ha un carattere "imprevedibile" ed è una causa giustificabile che ha paralizzato e continuerà a paralizzare non solo il lavoro giudiziario dei tribunali del mondo, ma tutte le attività economiche, sociali, culturali, fino ad ora con le limitazioni già in atto, anche nel nostro paese. Pertanto, nessun governo mondiale, persone fisiche e giuridiche, né la difesa degli accusati, può affermare che questa pandemia, ha la qualità di "prevedibile", tranne i suoi creatori del Nuovo Ordine Mondiale come Bill Gate, Soros, Rockefeller, ecc, che l'hanno gestita e continuano a gestirla con estrema segretezza all'interno dei loro ambienti e corporazioni mondiali, con proiezioni al Progetto 2030. Così, la pandemia di Covid 19 presenta senza dubbio una "difficoltà speciale di ostruzione del processo investigativo o penale"".

Estratto finale Decisione N° 10. di Chincha Alta, del ventun dicembre duemila e venti del Tribunale Supremo di Chincha e Pisco Perù. Questa sentenza è emessa dal Libero Tribunale Arbitrale di Kininigen, come quella che è valida per tutti gli esseri viventi, spiritualmente morali e razionali e per i Sovrani di Kininigen.

Giudizio finale

La notifica postale della copia della sentenza è stata fatta il 28 del sesto mese del 2021 ai seguenti uffici del convenuto.

OMS - Salute mondiale

Dottor Tedoros Adhanom Ghebreyesus

Viale Appia 20

1211 Ginevra

Svizzera

Fondazione Bill e Melinda Gates

Bill Gates, Melinda French Gates, Warren Buffet

500 Quinta Strada

North Seattle, WA 98109

Stati Uniti

Parlamento europeo

David-Maria Sassoli

60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60

B-1047 Bruxelles

Belgio

ONU - Nazioni Unite

Palazzo delle Nazioni

Direttore generale Tatiana Valovaya

Avenue de la Paix 8-14

1211 Ginevra

Svizzera

WEF - Forum economico mondiale

Presidente Professor Klaus Schwab

91-93 Route de la Capite

1223 Cologny/Genève

Svizzera

"

"Come siamo nati senza catene, così desideriamo vivere senza costrizioni. "

Federico II re di Prussia

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Sulla chiave

Messaggi correlati

Reichsbürger

Reichsbürger

Altre opinioni Kininigen Blog Reichsbürger? Che cos'è? È impossibile per il vivo scartare il vivo e vivere la finzione allo stesso tempo. Da

Il giudizio Il grande reset Agenda 2030

Il giudizio Il grande reset Agenda 2030

Sentenza del Tribunale Arbitrale Libero di Kininigen Estratto della sentenza "The Great Reset" / Agenda 2030 Il 21 giugno 2021, il Tribunale Arbitrale Libero di Kininigen ha ascoltato la domanda di

Giudizio su beni immobili spazzatura

Sentenza spazzatura immobiliare

Sentenza Tribunale arbitrale libero Kininigen Estratto dalla sentenza Rottamazione della proprietà Il 1° marzo 2021, il Tribunale arbitrale libero Kininigen ha sentito la domanda di una sentenza dichiarativa sulla legalità e

Sentenza della GEZ sul canone di trasmissione

Sentenza sul canone di trasmissione

Sentenza Tribunale arbitrale libero Kininigen Estratto dalla sentenza Contributo di trasmissione Il 10 giugno 2021, alle 12.00, il Tribunale arbitrale libero Kininigen ha sentito una domanda di sentenza dichiarativa su

Verdetto Misure Corona Covid

Verdetto Misure Corona Covid

Sentenza Arbitrato libero Kininigen Sentenza finale Misure Corona/Covid et al. Il 26 maggio 2021, alle 13.15, il tribunale arbitrale libero di Kininigen ha ascoltato la domanda di sentenza dichiarativa su

Italian